Messo in orbita il rilevatore AMS



L' Alpha Magnetic Spectrometer , o AMS , è stato portato in orbita dalla missione STS-134 per la Stazione Spaziale Internazionale. 
La missione, a cercare risposte ai misteri dell'antimateria, della materia oscura, e la propagazione dei raggi cosmici dell'universo, 
Questa indagine è sponsorizzata dagli Stati Uniti ed e' stata resa possibile da un finanziamento da 16 nazioni diverse. Guidati dal premio Nobel professor Samuel Ting, più di 600 fisici provenienti da tutto il mondo saranno impegnati nella decifrazione dei dati del rilevatore.

Secondo Trent Martin, responsabile del progetto AMS per la NASA, "Questo tipo di collaborazione sta iniziando a diventare più comune nella comunità scientifica.
Ken Bollweg, responsabile del progetto AMS deputato per la NASA, cita le sfide che ha dovuto superare per l'ambiente pericoloso dello spazio. "I rivelatori utilizzati in questi tipi di esperimenti sono tipicamente utilizzati in un ambiente sotterraneo dove la temperatura non cambia più di due gradi dall'inverno all'estate e la base non si è mosso in millenni", commenta Bollweg. "Opinioni dei rivelatori e delle loro esigenze di gestione ha indicato che sarebbe molto difficile da adattare questa tecnologia per lo spazio - ma comunque possibile". 
L'AMS sarà il più avanzato rivelatore di particelle di carica dello spazio, aumentando la conoscenza globale di antimateria e materia oscura e fornendo un potente strumento per i fisici. L'indagine permetterà di avere le risposte delle origini del nostro universo. 

fonte:nasa.gov  

Nessun commento: