L’uomo tra pochi anni diventerà un Cyborg, la rivelazione di Google!



Google ha fatto un passo in avanti nello sviluppo di macchine con intelligenza simile a quella umana con algoritmi sviluppati e progettati per codificare i pensieri.
Google potrebbe produrre computer con un ‘buon senso’ in una decina d’anni, dice uno scienziato di IA (Intelligenza Artificiale).





Ray Kurzweil

Raz Kurzweil di Google afferma che gli umani avranno cervelli ‘ibridi’ connessi alla cloud nell’anno 2030.

Ecco le parole di Ray Kurzweil, direttore del reparto ingegneria di Google:

“Tra 20 anni avremo nanobot, perchè un altra tendenza esponenziale è il restringimento della tecnologia. Arriveranno al nostro cervello attraverso i capillari ed essenzialmente collegheranno la nostra neocorteccia ad una neocorteccia sintetica nella cloud dando un’estensione alla nostra neocorteccia.

Oggigiorno voi avete un computer nel vostro telefono, ma se ci sono 10.000 computer che devono per alcuni secondi fare una ricerca complessa, potete accedere a loro per 1 o 2 secondi nella cloud.

Per l’anno 2030, se ha bisogno di un pò di neocorteccia extra potrà collegarsi direttamente alla cloud dal suo cervello ed il nostro pensiero, allora, sarà un ibrido di pensiero biologico e non-biologico”.

Gran parte dell’ èlite pensa che il movimento “transumanista” permetterà loro di fondersi completamente con la tecnologia, e trasformarsi essenzialmente in cyborg metà umani e metà macchine con una vita che duri indefinitamente, proprio come nel film Lucy.

Si vedono nella parte più alta della piramide. In realtà quando la tecnologia sarà avanzata sufficientemente, penseranno di non avere più bisogno di “Dio”, perchè loro stessi saranno “Dei” e potranno vivere eternamente.

La minaccia dell’Intelligenza Artificiale non è solo una fantasia di Hollywood.











Daniel Estulin

Daniel Estulin, scrittore e studioso, ci rivela questo:

“Si tratta di questo concetto di portare l’essere umano ad un livello differente.

La generazione dei nostri figli, ragazzi che hanno ora 15, 16 o 20 anni, loro sono veramente l’ultima generazione 100% umana, di essere umani sul Pianeta Terra.

I loro figli, in altre parole i miei nipoti ed i figli dei loro figli, saranno transumani, saranno post-umani, potranno essere uomini-macchine o donne-macchine o macchine-pensanti, saranno cyborg.

Saranno esseri non completamente umani, ma non ci saranno più esseri umani.

Ora ci troviamo proprio sulla soglia del cambiamento più grande della storia dell’umanità ed il transumanesimo ne è solo una parte.

Il caso è che ci troviamo letteralmente in questo movimento; questo cambiamento che porterà l’umanità in una nuova direzione che non possiamo neanche immaginare.

Non sto parlando di 100 anni.

Questo è qualcosa che succederà nei prossimi 5, massimo 10 anni.

Questo è quello che ci aspetta nei prossimi pochi anni ed ancora la gente sta parlando di microchip nelle mani.

Nei prossimi 50 anni saremo capaci di creare individui cibernetici che saranno completamente indistinguibili dalla gente.



Semplicemente pensate a quanto siamo arrivati lontano negli ultimi 50 anni.

Pensate che più o meno 90 anni fa si inventò il televisore.

Ed ora pensate a quello che succederà tra pochi anni, quando invieremo una missione umana su Marte.

Il progresso e lo sviluppo sono direttamente proporzionali alla densità della popolazione, e questo è qualcosa che l’èlite non vuole per noi. Lo vogliono per loro stessi.

Questi sono aspetti fondamentali molto interessanti che le persone devono capire.

Da un lato si sono resi conto che lo spazio tra loro e noi è sempre più grande.

Loro hanno tanto denaro, possono usarlo per sviluppare una tecnologia che è già li fuori.

Ma d’altra parte, stanno distruggendo la tecnologia, distruggendo il progresso, distruggendo lo sviluppo del resto di noi.





Detroit

Semplicemente guardiamo Detroit; non è rimasto niente di Detroit.

Sembra una città apocalittica..non ha senso che una città che è stata la ‘Città del Motore’, che è stata il motore dell’economia degli Stati Uniti per tanti decenni, venga lasciata in rovina.

A meno che non si pensi che l’idea del progresso e dello sviluppo siamo direttamente proporzionali alla densità della popolazione, significa che ci saranno più persone. E se siamo di più, ci sarà meno cibo ed acqua per loro, i Rockfeller e compagnia.

Purchè essi vivano, noi dobbiamo morire. E’ così, realmente semplice.

Loro devono fare qualcosa e l’idea è che possano usare la tecnologia, possano investire miliardi di dollari e fare in modo che lo spazio tra loro e noi sia tanto grande che letteralmente li separi dal resto di noi per sempre.

Ed è qui che appaiono tutte quelle cose come l’ ‘Agenda 21’, la biologia sintetica, l’immortalità cibernetica.



L’idea è quella di abbassare o elevare la nostra coscienza ad un altro vettore, un avatar, che curiosamente è da dove viene il film.

Qualcosa che semplicemente porterà la loro coscienza ad un’altro livello e loro potranno vivere in quest’immortalità cibernetica per sempre!

Guardando ‘Elysium’ un film del 2003, c’è una frase ‘è lì, davanti a me’.

Ci stanno abituando all’idea che l’èlite emigri in un altro posto e noi viviamo qui nella miserabile povertà.

La gente parla delle risorse naturali rinnovabili, parla del petrolio e parla del gas, ma l’unica risorsa al 100% naturale rinnovabile è la nostra mente è la capacità combinata di 7 miliardi di persone sul pianeta Terra di scoprire i principi universali della natura, che aiutino a migliorare la vita di ogni essere umano sul pianeta.

Loro non comprendono che non si potrò mai riprodurre la scintilla divina della ragione che è unicamente umana”.

L’autocontrollo ed il discernimento sono essenziali per evitare la schiavitù dell’intelligenza artificiale .

Non possono controllare la nostra anima ma il nostro cervello si.

E’ possibile che mentre dibattiamo sui micro-chip, il controllo mentale,etc. l’èlite stia già preparando qualcosa di molto più schiavizzante per l’esistenza umana?

Sarà che vogliono incatenare la nostra coscienza e toglierci quello che ci resta di libertà, per evitare a tutti i costi la nostra evoluzione spirituale, poichè sarebbe un gran pericolo per i loro piani?

Non è urgente comprendere che l’inimmaginabile è già una realtà e che dobbiamo proteggere quello che ci definisce come “esseri umani?”




di Sergio T.

articolo ricavato da un intervista a Ray Kurzweil, direttore del reparto ingegneria di Google.

Nessun commento:

SEGUITECI SU FACEBOOK!!!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...