Il gatto possiede poteri paranormali? Biologo fa una scoperta sorprendente!

Il gatto… questo animale tanto affascinante quanto misterioso. Il suo mondo ci ha sempre attirato… ritenuto una divinità dagli Egizi e decantato da scrittori e poeti. Ma dall’altra parte, temuto e addirittura ucciso; bruciato sui roghi ai tempi dell’inquisizione, perchè ritenuto dalla chiesa e dagli inquisitori, compagno delle streghe e quindi amico del Diavolo.

Il gatto ha una spiccata personalità ed una sensibilità non indifferenti. Infatti è l’unico animale che può assorbire energie negative, senza patirne. Ha un’intelligenza fuori dal comune, paragonabile a quella umana, e per chi lo ama e ci vive, non è una novità. Sa consolarci nei momenti più tristi e riesce a percepire le nostre emozioni. Chi vive con un gatto è abituato a vederlo delle volte, fissare un punto nella stanza, e rimanere li anche per decine di minuti, ad osservare qualcosa che noi non vediamo.


Rupert Sheldrake è un biologo della Cambridge University, che sostiene la tesi per cui gatti e cani avrebbero dei poteri di chiaroveggenza e sarebbero in grado di percepire in anticipo emozioni e stati d’animo dei loro cari.
Secondo lo scienziato cani e gatti sarebbero in grado anche a percepire il momento in cui al proprio padrone succede qualcosa di particolarmente brutto, come ad esempio un incidente o addirittura la morte.




A supporto della sua teoria, Il dottor Sheldrake, ha raccolto una serie di storie e testimonianze. Una di queste racconta di una sua vicina di casa, vedova, con un figlio marinaio.

Il giovane tornava a casa ad orari sfalsati e quindi non diceva mai l’ora del suo arrivo alla madre, per non farla preoccupare in caso di eventuali ritardi.

Il loro gatto, molto affezionato al ragazzo, riusciva a prevedere il suo arrivo e già un paio d’ore prima che arrivasse a casa, si accovacciava sullo zerbino ed iniziava a miagolare.

Secondo quanto raccontato dallo scienziato, il gatto non ha mai sbagliato nelle previsioni e sistematicamente dopo un paio d’ore la massimo il suo padroncino faceva ritorno a casa e suonava il campanello.

Lo studioso ha dichiarato:
“Questa fantastica dote potrebbe aiutare l’uomo a prevedere e quindi prevenire delle catastrofi naturali quali terremoti e tsunami”

E voi? Avete delle storie “paranormali” da raccontare sui vostri amici felini?
 

Nessun commento:

SEGUITECI SU FACEBOOK!!!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...