IMPRONTA GIGANTE DI 200 MILIONI DI ANNI SCOPERTA IN SUD AFRICA!


Il ricercatore Michael Tellinger mette in mostra quello che potrebbe essere uno dei migliori elementi di prova che vivevano sulla terra i Giganti tanto, tanto tempo fa. I geologi hanno ammirato questa impronta gigante in granito grezzo, di circa 4 metri di lunghezza...
Si trova in Sud Africa, vicino alla città di Mpaluzi al confine con lo Swaziland, e l'impronta è stata stimata tra 200 milioni e 3 miliardi di anni a seguito della nostra attuale comprensione della formazione dei graniti nella storia della Terra, provocando immediatamente un grande dibattito. Questa impronta stupefacente in granito è stata scoperta nel 1912 da un cacciatore di nome Stoffel Coetzee, mentre era a caccia nella zona remota. Al tempo questa era una parte sconosciuta del Sud Africa, nota come il Transvaal orientale, brulicante di vita selvatica, tra cui antilopi e leoni. Tuttavia è rimasta nelle stesse condizioni come lo era quando è stata scoperta, e la possibilità che l'impronta potesse essere una bufala, è risultata estremamente bassa a causa della sua posizione e distanza. Il vero mistero è come questo sorprendente fenomeno si sia verificato: "E’ di granito – si tratta di una parte ben conosciuta geologicamente del Sud Africa ed è registrata su tutte le mappe geologiche – per questo motivo, l'impronta resta un incredibile mistero." Negli studi di Geologia ufficiale del Sudafrica, questo sperone si chiama batolite (granito) e la datazione ufficiale di questa roccia è di circa 3,1 miliardi di anni. Un vero mistero che ha bisogno di un ulteriore attento esame scientifico.
.
Fonte: Autori Vari

Nessun commento: