La NASA avverte dell’imminente inversione dei Poli Magnetici della Terra




La NASA ha confermato i timori che stiamo andando rapidamente incontro ad una inversione dei poli magnetici della Terra, questo a causa del recente indebolimento del campo magnetico del nostro pianeta.
Ci sono timori crescenti che l’indebolimento del campo magnetico terrestre e lainversione dei poli magnetici potrebbe avere conseguenze catastrofiche per l’umanità. Alcuni esperti ritengono che lo spostamento dei poli magnetici avvenuto nel passato ha innescato estinzioni di massa, tra cui l’estinzione dei Neanderthal.

Il ricercatore principale Bruce Jakosky della NASA MAVEN (Mars Atmosphere and Volatile Evolution) insieme all’Università di Boulder (Colorado), ha avvertito di recente che ci sono prove che il campo magnetico terrestre si sta indebolendo e che potremmo presto avere una completa inversione dei poli magnetici. Ricercatori scientifici dicono che ci sono prove che il campo magnetico della Terra si è indebolito in modo significativo negli ultimi 160 anni e che la neutralizzazione del campo magnetico e riflessione dei poli magnetici potrebbe verificarsi entro i prossimi 100 anni.
L’indebolimento del campo magnetico terrestre, causato dalla progressiva inversione di riallineamento di atomi di ferro nel nucleo esterno liquido della Terra, porterà ad una inversione o capovolgimento dei poli magnetici della Terra in modo che le bussole punteranno al sud invece del nord.

Secondo Monika Korte con il Niemegk Geomagnetic Observatory di GFZ Potsdam, Germania, “Non è un capovolgimento improvviso, ma un processo lento, durante il quale l’intensità di campo diventa debole, molto probabilmente, il campo diventa più complesso e potrebbe mostrare più di due poli per un po’, e poi si accumula in forza e si allinea nella direzione opposta”.
Quando accadrà l’ inversione dei poli, la Terra non avrà campo magnetico per circa 200 anni, ha detto Jakosky. L’indebolimento del campo magnetico terrestre potrebbe avere gravi conseguenze per la vita sulla Terra perché questo agisce come uno scudo che impedisce alle pericolose radiazioni solari di entrare nell’atmosfera. Quando il suo campo magnetico verrà neutralizzato, la Terra perderà la sua capacità di proteggere la sua atmosfera dall’esposizione diretta alla pericolosa radiazione solare per 200 anni, lasciando l’umanità e la vita sulla Terra esposti a radiazioni nocive del Sole, compresi brillamenti solari ed espulsioni di massa coronale (CME). Ciò porterebbe ad un aumento dell’incidenza di tumori della pelle e le interruzioni di alimentazione e comunicazione, secondo gli scienziati.

Gli scienziati ritengono che ci sia stato una inversione dei poli magnetici circa 780 mila anni fa e che ce ne sia stato un altro che si è verificato circa 41 mila anni fa, durante l’era glaciale, e questo potrebbe aver causato l’estinzione dei Neanderthal. Di conseguenza, uno spostamento dei poli magnetici potrebbe minacciare la sopravvivenza dell’umanità. Jakosky, che ha consegnato l’avviso che potremmo presto vedere un inversione dei poli magnetici, ha anche annunciato i risultati delle misure di Maven che mostrano che Marte una volta aveva una spessa atmosfera, che avrebbe potuto ospitare la vita, ma che il 99% dell’atmosfera è stata strappata via dai brillamenti solari. A causare questo potrebbe essere stato lo spostamento del polo magnetico del Pianeta Rosso lasciandolo senza protezione ai venti solari. Capire che cosa è successo all’atmosfera di Marte aumenterà le nostre conoscenze sulle dinamiche e l’evoluzione di qualsiasi atmosfera planetaria.

Tuttavia, gli scienziati hanno cercato di placare i timori causati dalle previsioni di alcuni teorici che una inversione dei poli magnetici potrebbe causare lo spostamento dei continenti con conseguenti terremoti, tsunami e cambiamenti catastrofici del clima globale. Alan Thompson, del britannico Geological Survey, ha detto non ci sono prove da reperti geologici e fossili che lo spostamento dei poli in ere precedenti abbia causato lo spostamento dei continenti o altri disastri in tutto il pianeta.

ArticoloCondiviso

Nessun commento:

SEGUITECI SU FACEBOOK!!!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...