ANTARTIDE – scoperti resti di una civiltà SEPOLTA SOTTO AI GHIACCI!

Secondo quanto dichiarato da un informatore del programma spaziale segreto Corey Goode, in un aggiornamento dell’11 dicembre, la scoperta in Antartide di una civiltà avanzata
colpita da congelamento istantaneo avrebbe sconvolto i personaggi politici e scientifici che ne sono stati testimoni.

Nella prima parte ho descritto come l’ “abductor” militare di Goode, “Sigmund”, del programma spaziale segreto dell’USAF / DIA / NSA / NRO, avesse saputo da Goode dell’esistenza dei più avanzati programmi spaziali classificati, come il Solar Warden. Durante il rapimento di Goode, il 26 ottobre, Sigmund ha rivelato ulteriori informazioni sulle proprie attività, compreso il tempo trascorso in Antartide:

Inoltre mi ha raccontato di essere stato di stanza in diverse installazioni militari in Antartide e che aveva trascorso un po’ di tempo nella zona in cui l’Anshar (antica civiltà della Terra Interiore) mi aveva portato per un volo di ricognizione..




Sigmund ha poi descritto le recenti scoperte effettuate in Antartide, che spiegano il crescente interesse scientifico, politico e religioso per il continente ghiacciato.

Ha dichiarato che alcune antichissime città congelate erano state scoperte in profondità sotto lo strato di ghiaccio. Ha confermato che ci sono anche molti animali e “pre-Adamiti” conservati nel ghiaccio …. Era tutto raso al suolo, schiacciato o ribaltato per effetto del congelamento rapido della zona. Tonnellate di alberi, piante e animali selvatici congelati sul posto, come fossero in uno stato sospeso.


Questa è la sorprendente conferma della ricerca condotta da Sir Charles Hapgood, che aveva già studiato le prove di come gli spostamenti dei poli avrebbero indotto sensibilmente e in tempi brevi lo stesso spostamento dell’asse di rotazione terrestre, e come le aree sub-tropicali si sarebbero improvvisamente ritrovate ai poli.


Nel suo libro del 1958, Earth’s Shifting Crust, caratterizzato, come garanzia del rigore della sua ricerca, da una prefazione di Albert Einstein, Hapgood riassume la sua teoria come segue:

Il vagabondare dei Poli si basa sull’idea che l’involucro esterno della Terra si sposta di volta in volta, facendo slittare alcuni continenti verso i poli e allontanandone altri. La deriva dei continenti si basa sull’idea che essi si muovono separatamente … Alcuni autori hanno suggerito che è forse la deriva dei continenti a provocare il vagabondaggio dei poli. Questo libro avanza l’idea che il vagabondaggio polare è la causa principale dello spostamento dei continenti ( …) e fornisce le prove che l’ultimo spostamento della crosta terrestre (litosfera) si è verificato in tempi recenti, alla fine dell’ultima era glaciale, e che fu causa del miglioramento del clima.


La tesi di Hapgood sull’ultimo spostamento dei poli alla fine dell’ultima era glaciale, nell’11.000 ac circa, è apparentemente e sorprendentemente confermata dalla scoperta in Antartide di una civiltà colpita da un brusco congelamento.

Questo confermerebbe inoltre che la mappa Oronteus Fineus, che mostra una Antartide libera dai ghiacci, si basa su antiche documentazioni storiche e che l’Antartide, un tempo, possedeva una fiorente civiltà, prima dell’evento devastante dello spostamento dei poli.



Per quanto riguarda la domanda su quando è stata fatta questa scoperta in Antartide, Goode risponde:

Le prime scoperte risalgono a qualche tempo fa, non c’è certezza. Dopo una serie di scansioni altamente tecnologiche effettuate dallo spazio avevano già un’idea di ciò che si trovava sotto il ghiaccio. Hanno prima scavato un sito e ne hanno poi scoperto molti, molti altri sparpagliati da una parte all’altra su tutto quello che era asciutto.

Hanno studiato ciò che stavano trovando, ( … ) e continuano a scavare, ma sapendo cosa c’è tutto intorno nelle zone dove hanno sgomberato il ghiaccio.
C’è la preoccupazione che tutto quel vapore causato dall’attività degli scavi possa provocare il collasso della calotta di ghiaccio schiacciando i siti sottostanti. Penso che in qualche maniera avrebbero dovuto rendere pubblica l’attività degli scavi per ingrandirla e ampliarla.



Goode ha fornito il seguente schizzo della scoperta.



Tale scoperta è chiaramente una notizia sconvolgente per la comunità archeologica, e spiega perché alcune figure mondiali di spicco come il Segretario di Stato americano John Kerry, l’astronauta Buzz Aldrin e il patriarca Kirill della Chiesa ortodossa russa si sono recentemente recati in Antartide per constatare la scoperta in prima persona. Goode afferma :

I ritrovamenti in Antartide sono una delle principali ragioni per cui diversi leader del mondo politico e religioso sono andati laggiù per vedere ciò che era stato scoperto nel corso dell’ultimo anno.


Goode prosegue descrivendo gli abitanti di questa antica civiltà Antartide secondo Sigmund:

Descrive i “pre-Adamiti” come esseri con teschi allungati, corpi stranamente proporzionati che evidentemente non sono stati progettati per la gravità e la pressione atmosferica terrestri. Sembra che questo gruppo sia pervenuto qui da un altro pianeta del nostro sistema solare che non era più ospitale.

Arrivarono qui approssimativamente 55.000 – 65.000 anni fa e cominciarono a creare ibridi della loro specie e lo sviluppo della popolazione umana.

Ancora una volta, si tratta di una sensazionale scoperta archeologica che confermerebbe che i crani allungati trovati in posti come Paracas in Perù, apparterrebbero a un’altra specie di esseri umani, e che non sono deformità create artificialmente.



( … ) La tempistica dell’annuncio della scoperta in Antartide sembra imminente, secondo il seguente scambio tra Goode (C) e David Wilcock (D):

D: Hanno intenzione di procedere a una divulgazione parziale abbastanza presto?

C: Suppongo di si, in quanto non stanno mantenendo un cover up molto stretto sulle scoperte e questo succede in un periodo di agenda concordato per una divulgazione parziale…

Fonte (in lingua originale): exopolitics.org
Tradotto da Catherine per crepanelmuro

Nessun commento: