Le lampadine a risparmio tossiche per la salute




Siete uno dei tanti che, nello sforzo di essere eco-friendly e di risparmiare denaro, ha sostituito le vecchie lampadine a incandescenza con lampadine a risparmio energetico? Se è così, fate attenzione. Un nuovo studio condotto in Germania ha evidenziato la presenza di sostanze nocive in queste famigerate lampadine che risultano contenere:
Fenolo, un acido leggermente tossico solido cristallino bianco, ottenuto da catrame di carbone e utilizzati nella fabbricazione di prodotti chimici (http://en.wikipedia.org/wiki/Phenol).
Naftalina, un composto cristallino bianco volatile, prodotto dalla distillazione del catrame di carbone, utilizzato in naftalina e come materia prima per la fabbricazione di prodotti chimici (http://en.wikipedia.org/wiki/Naphth ...).
Stirene, un idrocarburo insaturo liquido, ottenuto come sottoprodotto del petrolio (http://en.wikipedia.org/wiki/Styrene).
Gli scienziati tedeschi raccomandano di mantenere tali lampade elettriche "il più lontano possibile dal contesto umano."Se utilizzate, si consiglia di utilizzarle con parsimonia, in zone con buona ventilazione, e "sicuramente non in prossimità della testa", visto che le lampadine elettriche generano elettrosmog,ed impattano sulla salute umana.
Il nuovo studio tedesco sostiene allo stesso modo fatti inquietanti, il professore Abramo Haimd biologio all'Università di Haifa in Israele, che ha scoperto che la luce emessa dalle lampade fluorescenti compatte aumenta la probabilità di ammalarsi di cancro al seno nelle donne interrompendo nel corpo della produzione dell'ormone della melatonina.
Che le lampade fluorescenti fossero dannose non è una nuova informazione. E ben noto che contengono mercurio tossico, una neurotossina che può danneggiare il cervello, fegato, reni e sistema nervoso centrale. Le lampadine sono commercializzate come "sicure" fino a quando il vetro rimane intatto. Il pericolo arriva, se le lampadine si rompono e non vengono smaltite correttamente provocando la diffusione di polveri tossiche nell'aria. 

Solo una lampadina fluorescente contiene mercurio sufficiente a contaminare 6.000 litri d'acqua e negli esseri umani a mettere in pericolo il funzionamento delle capacità cognitive e stabilità emotiva.
Inoltre, la luce emessa dalle lampadine fluorescenti emette radiazioni che provocherebbero emicrania, alterazioni del sonno, stanchezza e vertigini.

Nessun commento: