Imminente arrivo di Nibiru, le famiglie dei militari invitate a lasciare le coste!


John Moore  spera che non sia vero, ma avverte la gente di ciò che potrebbe accadere. Appunto alle persone dice che è possibile vedere Giove, Saturno, Marte o Venere a occhio nudo – perché non possiamo vedere Nibiru/Planet X? Beh, Nibiru emette luce nello spettro dell’infrarosso, come miliardi di altri oggetti nel nostro Universo, ed è quasi impossibile da vedere ad occhio nudo, soprattutto venendo verso il nostro Sistema Solare. Lo stesso Moore, dice di aver recentemente ricevuto informazioni da una delle sue fonti su un recente incontro tra militari, svoltosi lo scorso fine settimana. Il militare che ha trasmesso l’informazione dice che durante la conferenza, sono stati invitati a prepararsi ad evacuare le loro famiglie dalla costa orientale, occidentale e del Golfo Messico in vista di quello che potrebbe succedere da qui a 6 settimane, ottobre, oppure fra sei mesi.
Durante l’incontro è stata presentata una mappa dove sono segnate le coste interessate. Le coste così come evidenziate in azzurro in questa mappa ( simile a quella che è stata mostrata durante la conferenza), saranno sommerse.
E ‘stato detto che avrebbero solo 2 settimane per fuggire dopo il prossimo avviso di emergenza. I militari presenti sono stati costretti a firmare un impegno di non divulgazione ad esterni.


Il motivo dell’avviso di evacuazione: l’arrivo di “Planet X”
Secondo la fonte, meno di pochi mesi possono trascorrere prima dell’arrivo dell’ “intruso” nel nostro sistema solare. Al momento dell’ “ultima chiamata”, i militari porteranno con se uno o due bagagli con il minimo indispensabile e prendere un volo commerciale. Essi dovranno avere le foto e i documenti importanti di tutti i membri della loro famiglia. Sono stati avvisati che dovranno lasciare le loro case, automobili e tutto il resto.
John Moore dice che, pur salvaguardando l’anonimato della sua fonte, avrà altri incontri con lui e trasmetterà tutte le notizie ricevute attraverso le sue trasmissioni radio. Pur ricevendo costantemente richieste su quanto sta succedendo nel mondo in questo momento, non sa cosa rispondere ma dice di prepararsi provviste e trovarsi un rifugio sicuro lontano dalle metropoli.

Un nuovo video, come in quello del 20 Luglio, ripropone le date del passaggio di Nibiru, tra il 17 Agosto e il 20 Settembre, passaggio che sarà preceduto da eventi climatici estremi, terremoti, eruzioni vulcaniche ecc… ma dice anche che potrebbe sbagliarsi e che potrebbe non esserci alcun segnale precursore.
Poi ricorda che questi eventi in parte sono già cominciati, con la forte calura e siccità negli Stati Uniti, le inondazioni disastrose in giro per il mondo, i molti vulcani che danno segni di risveglio e l’aumento della sismicità. Ripete che la sua fonte è attendibile e che il fatto di comunicare queste date sia per lui un rischio rispetto alla sua credibilità ma comunque ritiene di doverlo fare.
Ovviamente aleggia un pò di incredulità e non si sa cosa pensare in merito a tutto ciò che viene detto sul web. Info spazzatura? Disinformazione? I messaggi dei cerchi nel grano sono evidenti e profetici, qualcosa sta per accadere o sta già succedendo e la crisi climatica del pianeta rispetto agli anni passati, sarà ancor più evidente. I ghiacciai del polo nord si stanno sciogliendo con una velocità spaventosa e i dati scientifici parlano chiaro. Sarà l’effetto dell’avvicinamento di Nibiru?
Il direttore della NASA, Charles Bolden
Rammento l’allarme e l’invito del direttore della NASA, Charles Bolden, (link) rivolto ai famigliari dei suoi dipendenti e collaboratori esterni, di possibili disastri naturali che potrebbero avvenire in alcune zone degli Stati Uniti. Qualcosa accadrà lo so e lo sappiamo tutti. La Terra e l’Umanità si trova sul punto di non ritorno ma solo per colpa dei pochi al Potere che non hanno avuto modo di comprendere che Gaia è un essere vivente e va rispettato.
Massimo Fratini

Nessun commento:

SEGUITECI SU FACEBOOK!!!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...