I satanisti premiano Bob Dylan con il Premio Nobel per la "letteratura"


Henry Makow - I satanisti premiano Bob Dylan con il Premio Nobel per la "letteratura", ossia per il suo ruolo nella degradazione della cultura moderna.
Quando Bob Dylan ha detto che "ho venduto la mia anima al diavolo", cosa voleva dire? Miles Mathis suggerisce che Dylan ha tradito la sua integrità artistica in cambio di fama e fortuna.
Gli Illuminati possono rendere chiunque famoso. Si chiama ‘hype’. Scelgono le persone che porteranno avanti la loro agenda satanica, vale a dire l’auspicato "cambiamento sociale".
Di John Hamer - Bob Dylan: Change Agent
In un recente articolo, Miles Mathis presenta un argomento convincente affermando che Bob Dylan è un fantoccio. Egli ritiene che Dylan non ha scritto le sue canzoni e, mentre le prestazioni della fase iniziale di Dylan non erano prive di talento, non è chi noi crediamo che lui sia. Dylan, il cui vero nome è Robert Zimmermann, è nato in una ricca famiglia ebrea a Duluth, Minnesota, che possedeva una catena di sale cinematografiche nella piccola città di Hibbing. Erano già attivi nel settore 'inganno'.
Secondo Mathis, Hibbing ha prodotto un gran numero di personaggi dubbi che includono Vincent Bugliosi, Bruce Carlson e Gus Hall per citarne solo tre. Gus Hall è l'ex leader del Partito Comunista degli Stati Uniti e, probabilmente, una risorsa degli Intelligence Services. Bruce Carlson è direttore dell'Ufficio National Reconnaissance (un'agenzia dell’intelligence) e leader della chiesa mormone, ha coperto una parte nelle Elite. Vincent Bugliosi era l'avvocato che ha 'processato' Charles Manson, presumibilmente un altro della lunga lista.



AUTOGLORIFICAZIONE DEI FANTOCCI


Nel 1961 Dylan, a 20 anni, è stato "creato" da una favorevole recensione del New York Times. Aveva suonato per soli sei mesi e non aveva nessun materiale originale. La recensione è stata scritta da un altro ebreo, Robert Shelton, (Robert Shapiro). Charlie Rothschild è stato l'agente di questa operazione.
MK-ULTRA: "I tempi stanno Cambiando".
Le agenzie di Intelligence operavano molte ‘Black Ops’, utilizzando l'industria musicale come copertura nel 1960. Alcune di loro da allora sono state parzialmente declassificate, come l’Operazione Mockingbird, MK-ULTRA ed altre.
Mathis è convinto che ci fosse una operazione ancora più grande chiamata 'Operazione Rolling Stone' per promuovere il cambiamento estremo in tutte le forme.
Siccome gli esseri umani sono naturalmente resistenti al cambiamento, Mathis sostiene che il cambiamento doveva essere fabbricato e costantemente venduto. Mathis indica l'uso costante del titolo del 'Rolling Stone', come la famosa canzone di Dylan, la band 'The Rolling Stones,' ed anche la rivista 'Rolling Stone'.
Mathis ritiene che il meme il 'Rolling Stone' sia stato una creazione delle agenzie di intelligence come parte della loro operazione di ingegneria sociale. Nei "Protocolli dei Savi di Sion", l'autore dice per tre volte: il nostro Contrassegno è "Forzare per far credere". (Protocollo 1)
"Far-credere" è un topos degli Illuminati di "Magick". La magia è semplicemente l'inganno o la menzogna che è facile diffondere quando si possiedono i mass media e gli educatori pubblici. Il mago malvagio Aleister Crowley aveva definito Magick come "la scienza e agire di causare cambiamenti che si verifichino in conformità con la volontà ... ogni cambiamento di volontà in noi stessi o nel nostro ambiente è Magick".






L'OCCHIO DI HORUS AI CONCERTI DI DYLAN / ZIMMERMANN
La CIA aveva assunto il controllo di tutti i media dal 1961. Questo potrebbe spiegare perché la Columbia era così desiderosa di firmare con il ventenne Dylan sulla base di praticamente nulla. Quindi probabilmente, l'intera carriera di Dylan è stata pre-programmata.
La Columbia non lo aveva sentito nominare e non aveva ascoltato la riproduzione di una qualsiasi delle sue canzoni originali, perché non ne aveva nessuna in quel momento. Aveva solo due composizioni originali sul suo primo album, e questo non è stato rilasciato se non dopo il 1962.
PLAGIO?
Nel 1963, Newsweek ha accusato di plagio Dylan, suggerendo che 'Blowin' in the Wind 'era stato acquistato da uno studente di una scuola superiore. Come Mathis fa notare, se Dylan avesse scritto la canzone, la Columbia avrebbe citato in giudizio Newsweek, non appena è apparsa la storia. Se Dylan non ha agito contro ciò, su quella che è la sua canzone più famosa, che cosa dire su di lui come un cantautore?
Nel 1965 Dylan è stato fischiato fuori dal palco del Newport Folk Festival presumibilmente per aver suonato 'electric guitar'. Mathis è convinto che i fan popolari "reali" sapevano che era un falso, ma dal 1969, l'infiltrazione e la cooptazione del movimento contro la guerra era completo e così Dylan non era più necessario. E' stato quindi abbandonato.
Mathis postula anche che dopo il Watergate, Dylan è stato riportato alla Columbia nel 1974 come parte del grande depistaggio in modo che il pubblico americano non avrebbe notato che la CIA aveva appena completato un cambio di gestione del governo.
Mathis pensa che il suo collega ed agente ebreo Leonard Cohen è stato il vero ghost writer di Dylan. L’etichetta discografica di Cohen era la Columbia. Inoltre ciò potrebbe spiegareche cosa ha detto Joni Mitchell nel 2010, riferendosi a Dylan: "… è un plagiario, e il suo nome e la voce sono falsi. Tutto ciò che riguarda Bob è un inganno. Noi siamo come la notte e il giorno, lui e io".
Joni Mitchell hanche avuto l'opportunità di cambiare il suo punto di vista, ma ha rifiutato.
E come sottolinea Mathis, perché Dylan o la sua etichetta discografica non hanno citato in giudizio per diffamazione Mitchell? L'indicazione di plagio è l'accusa più grave che potrebbe essere diretta ad un esecutore.
Come 'ex' fan di Dylan, Mathis conclude, "... questo non è più facile per me che per te ... fa male. Il talento e l'arte vera e propria sono state abbastanza rare, senza perdere quel poco che abbiamo dovuto a questi programmi di governo per la disinformazione ... ancora più recentemente, Dylan ha fatto uno spot per la Chrysler ... è come guardare Gandhi come portavoce della Monsanto, oppure Martin Luther king, per la Pfizer ".


video: COSA E' SUCCESSO A BOB DYLAN?
 

Nessun commento: