Una troupe televisiva nel 2002 scompare in Antartide. Cosa avevano scoperto?

La scomparsa da Novembre del 2002 di una troupe di una TV californiana ed un video che hanno lasciato riguardo una missione degli US Navy SEALs, sono gli elementi chiave di una storia in cui si sostiene che vaste rovine sono state trovate sotto lo spesso ghiaccio dell’Antartide.

Questo, secondo l’archeologo e avventuriero Jonathan Gray di World Education Research Ltd nella sua newsletter gratuita di Archaeology News Flash. (http://beforeus.com/):


Un portavoce della società ha riferito che: “Il governo degli Stati Uniti ha detto che cercherà di bloccare la messa in onda del video trovato dai soccorritori della Marina in Antartide in cui, molto probabilmente, viene rivelato che è in corso un imponente scavo archeologico due miglia (3.200 metri ) sotto il ghiaccio.”


“La troupe televisiva di AtlantisTV Productions, che ha girato il video, è ancora mancante”, riferisce Gray.


Gli avvocati della AtlantisTV, con sede a Beverly Hills, hanno sottolineato che: “la principale preoccupazione della società, è per la sicurezza e il benessere dell’equipaggio”.


Inoltre, hanno detto che: “si sarebbero energicamente opposti contro qualsiasi tentativo di censurare materiale che è chiaramente di interesse e di dominio pubblico”.


“Il continente di ghiaccio dell’Antartide”, hanno sottolineato,“non appartiene a nessuna nazione. L’America non ha alcuna giurisdizione lì”.


“Questo video è di proprietà di AtlantisTV”, ha detto un portavoce della società, “Lo abbiamo girato noi. È nostro. E non appena saranno giustamente ripristinati i nostri diritti, il video andrà in onda. Fine della storia.”


I funzionari della US Naval Support Task Force in Antartide, hanno prevedibilmente negato la storia o il possesso di qualsiasi video girato dalla troupe scomparsa di AtlantisTV.


È possibile iscriversi alla Newslatter di Jonathan Gray qui: http://beforeus.com/


By Alton Parrish (Reporter)


Almeno quattro youtuber pensano che ci possano essere delle città perdute sul continente Antartico.


Un team di ricercatori sostiene di aver scoperto tre antiche piramidi coperte di ghiaccio sul continente Antartico. Dettagli esatti sono abbozzati, ma il team ha pubblicato tre immagini intriganti della loro scoperta. secondo Stephen Hannard ADGUK


Il team internazionale è composto da ricercatori provenienti dagli Stati Uniti e molti altri da diversi paesi europei. Due delle grandi strutture piramidali sono state trovate a circa 10 chilometri verso l’interno, la terza, non lontano dalla costa, ben visibile dal mare.


Il team sta attualmente progettando una spedizione per raggiungere una delle piramidi per scoprire se si tratta di una struttura naturale o artificiale. Ulteriori dettagli sono stati riportati dal team a partire dal 29 agosto 2012. Altre notizie sono in attesa di essere rivelate.


Come sempre siete voi che decidete.




Esploratore internazionale, archeologo e autore, Jonathan Gray ha viaggiato intorno al mondo per raccogliere i dati sui misteri antichi. Nel corso degli ultimi 37 anni, è penetrato in aree in gran parte inesplorate, incluse parti delle sorgenti di Amazon. Ha anche condotto spedizioni sul fondo del mare e verso le più remote regioni montane e desertiche del mondo.


Nel corso delle sue esplorazioni, Jonathan ha cominciato a scoprire prove di sorprendenti artefatti fuori luogo e fuori tempo. Secondo quanto ci è stato insegnato a scuola, essi semplicemente non dovrebbero esistere! E non erano solo anomalie isolate. Esiste un modello mondiale che li ingloba, suggerendo l’esistenza di un’antica civiltà di proporzioni sorprendenti.


Jonathan Gray, su Coast To Coast AM, ha sostenuto che: “visto che tali artefatti non corrispondono alle attuali convinzioni accademiche, spesso vengono soppressi, distrutti o nascosti”, citando il Smithsonian Institution e paesi come il Perù, America, Israele, Nuova Zelanda, Francia e Australia come nazioni coinvolte nell’insabbiamento di prove.


In questo blog abbiamo già parlato delle piramidi in Antartide. Quello che volevo far notare è l’esistenza della Princess Elisabeth Antarctica Station (www.antarcticstation.org/), proprio accanto ad alcune piramidi. Mi piacerebbe sapere cosa succede nell’area sotterranea di quella zona.

http://luniversovibra.altervista.org/rovine-di-antiche-citta-trovate-in-antartico/

Nessun commento:

SEGUITECI SU FACEBOOK!!!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...