HA FATTO QUESTE PROFEZIE NEL 1500.ECCO COSA ACCADRA' !!!





Nostradamus: la profezia sulla terza guerra mondiale

Nostradamus, al secolo Michel de Nostradame, era un astrologo e farmacista di origini francesi, ha raccontato le sue profezie nel libro Les Propheties, un testo formato da 942 quartine. Fece previsioni sulla rivoluzione francese, sull’esplosione della bomba atomica, sul nazismo di Hitler e gli attentati alle torri gemelle negli Stati Uniti d’America. Purtroppo si sono tutte avverate.

In tempi turbolenti l’uomo cerca sempre conforto o qualche genere di appiglio nelle profezie, per cercare un lieto fine o sperando che le cose non deflagrino con terribile violenza per tutti. Nostradamus con le sue quartine copre tutti i secoli e più di una volta la sua interpretazione ha dato risultati credibili nei fatti realmente successi.

In questi anni abbiamo assistito agli attentati di matrice terroristica più efferati di sempre. Partiti dalla Francia hanno avuto una escalation senza fine. Ora con la minaccia concreta di una guerra USA vs Russia stiamo toccando nuovi vertici di terrore.

Nel suo libro Nostradamus tocca questi argomenti, secondo lui vi sarà un terzo conflitto globale e per i pochi che ne sopravviveranno vi sarà il lieto fine. Vediamolo nel dettaglio.


Nostradamus e la quartina sulla terza guerra mondiale




“La grande guerra avrà inizio in Francia e poi tutta l’Europa verrà colpita, lunga e terribile sarà per tutti….poi finalmente verrà la pace ma in pochi ne potranno godere“.



Qui è chiaro il riferimento agli attacchi terrostici iniziati in Francia e poi dilagati in tutto il continente, poi prosegue




“Per le discordie e negligenze Francesi sarà aperto un passaggio a Maometto: di sangue intriso la terra ed il mare, il porto di Marsiglia di vele e navi coperto“

“Ci saranno tanti cavalli dei cosacchi che berranno nelle fontane di Roma, il fuoco cadrà dal cielo distruggendo tre città. La città perderà la fede e diventerà il regno dell’Anticristo,Roma sparirà e il fuoco cadrà dal cielo e distruggerà tre città. Tutto si crederà perduto e non si vedranno che omicidi; non si sentirà che rumori di armi e bestemmie”


In questi versi descrive come il problema del terrorismo ed immigrazione senza regole sfoci in un conflitto aperto. Poi parla della fine di Roma e di altre tre città. I cavalli cosacchi che si abbeverano nelle fontane della capitale fa pensare immediatamente ad un estremo peggioramento della situazione Usa-Russia. Un peggioramento tale da prevedere una capitolazione della nostra capitale in mano ai Russi. Il fuoco che cadrà dal cielo distruggendo trè città è l’arma di distruzione per eccellenza, l’atomica. Gli uomini perderanno la fede e tutto sarà perduto.


Nostradamus e il fuoco che cadrà dal cielo sulle città


La speranza di un futuro migliore

Il profeta nelle sue visioni annuncia quindi il terzo conflitto mondiale che, secondo lui, dovrebbe portare molti morti, distruzioni e sangue ma prevede anche la fine del conflitto. Secondo le quartine il 2025 sarebbe l’anno che darà alla luce un lungo periodo di pace e serenità.


“Dalle ceneri della distruzione ci sarà rinascita e pace anche se in pochi potranno goderne”

SEGUICI SU FACEBOOK!!!

Un conflitto sanguinoso che ridurrà drasticamente la popolazione mondiale, i sopravvissuti vivranno poi in pace e serenità per lunghissimo tempo.

Basta il lieto fine delle profezie del più celebre profeta mondiale a rasserenarci un pochino? Il fatto che Roma capitolerà ed altre città verranno rase al suolo fa rabbrividire. Speriamo che tutto questo non accada.

Nessun commento: