La Valle dei Re e gli Hopi: le costellazioni inviano ancestrali messaggi

La stringa delle costellazioni era molto importante per i costruttori del complesso delle piramidi. Ci hanno impiegato molto a crearla. L’hanno scolpita nella solida pietra e posta sul tetto dello zodiaco di Dendera, nella speranza che oggi ne avremmo potuto comprendere il significato.



Soffitto zodiacale nel Tempio di Dendera. (Cortesia di autore)

Nei “Segreti della Grande Piramide” di Peter Tompkins, al capitolo XII, egli spiega come la Grande Galleria potrebbe essere stata usata per tracciare le costellazioni quando la Grande Piramide venne costruita e la galleria fu aperta al firmamento notturno.



Zodiaco di Dendera con colori originali (ricostruito) [a sinistra], e con 48 costellazioni di Claudio Ptolemäus individuati tra le attuali 72 costellazioni su questo zodiaco [a destra].

Oggi, lo spazio profondo all’interno della piramide, doveva essere una vera meridiana su una piattaforma di terra solida per misurare il momento esatto in cui le stelle, il sole, i pianeti e la luna transitavano per questo meridiano nella loro apparente rotazione attraverso i cieli. Le dodici o tredici costellazioni, potrebbero essere state tracciate da qualcuno che osservava il cielo mentre si muovevano su e giù per il pendio della galleria su piattaforme come impalcature costruite su 24 asole tagliate verticalmente nelle pareti. Ci sono 27 buchi, scavati da otto a 11 pollici (da 20 a 28 centimetri) di profondità, nella roccia solida. Oggi usiamo un metodo simile nei nostri osservatori.


Comprendere gli Hopi

Gli Hopi parlano di una linea o stringa del tempo in cui raccontano la loro versione della storia della creazione. Sono molto preoccupati per la linea di demarcazione tra Orione (Hotomkan), le Pleiadi (Choochhokam), e Sirio (Ponochona) e li osservano molto da vicino ogni anno.

Costellazione di Orione come si vede ad occhio nudo. ( CC BY-SA 3.0 )

Questi tre gruppi di stelle sono molto importanti per il Lakota Tribe in quanto costituiscono la costellazione del loro White Buffalo. Le Pleiadi formano la testa, Orione la parte centrale, e Sirio la coda. Le cerimonie Lakota si basano sull’arrivo e il passaggio di White Buffalo (Bufalo Bianco) nel cielo notturno. Sappiamo che le costellazioni rappresentano diversi periodi di tempo che chiamiamo età (2.160 anni di lunghezza), ma non sappiamo quando un’età inizia e quando una nuova era inizia o perché sono stati creati all’inizio. Avremmo bisogno di un punto specifico, cesellato nella pietra sulla Terra, dove poter osservare le costellazioni che si muovono di un grado ogni 72 anni lungo la loro linea, qualcosa come la Sfinge. Ci sarebbe anche bisogno di un tempo specifico o la data sul percorso della Terra per fare il lavoro correttamente, qualcosa come il solstizio d’inverno, il 21 dicembre, quando i nuovi arrivati fanno la loro comparsa e inizia il ciclo del Cerimoniale degli Hopi.
La Valle dei Re

In Egitto, sulla riva occidentale del Nilo, sono state rinvenute 63 camere sotterranee in una valle conosciuta come la Valle dei Re, e ciascuna di esse è stata designata come KV, 1, 2, 3, ecc… man mano che venivano scoperte. La più famosa è KV-62 in cui Tutankhamon è stato trovato in quattro cofanetti d’oro. (Ogni volta che sento il numero quattro penso agli Hopi e alla loro convinzione che questo è il quarto mondo o tempo.) Questo è come le camere sono mappate oggi grazie alle informazioni fornite dalla Theban Mapping Project

Valle dei Re (Theban Mapping Project / Courtesy Autore)

Quando sovrappongo le costellazioni al sito:


Valle dei Re con costellazioni sovrapposte (Theban Mapping Project / Courtesy Autore)

Quando ho sovrapposto le costellazioni sul sito: Valle dei Re con costellazioni sovrapposte (Theban Mapping Project / Courtesy Autore), ho visto la sagoma di KV-5 nel numero di settembre 1998 del National Geographic, a pagina 13, e ho riconosciuto una figura maschile senza testa. È la più grande camera sotterranea nella Valle dei Re con oltre 120 camere. Se la cifra rappresenta Orione, la lancia sarebbe puntata verso il luogo di sepoltura di Tutankhamon e la stella Aldebaran, nella costellazione del Toro. Nel medioevo era chiamata Aldebaran Cortauri o il cuore del Toro. La costellazione di Orione dovrebbe essere situata tra le Pleiadi e Sirio, se non sbaglio. Così KV-5 potrebbe rappresentare il giovane nipote del Creatore menzionato nella storia della creazione degli Hopi?

KV-5 nella Valle dei Re, in Egitto. (National Geographic)

Io non sono un astronomo, ma credo che Orione si muova su e giù sul percorso del Meridiano e le costellazioni si spostano sul percorso dell’eclittica. Così ad un certo punto nel tempo, la Lancia di Orione incontrerà la stella Aldebaran, il cuore del Toro, mentre ci muoviamo lungo la nostra linea o stringa. Credo che questo momento di tempo sia stato documentato; nei graffiti della Valle dei Re in Egitto; nel luogo delle antiche rovine e nei villaggi degli Hopi in Arizona e New Mexico, nei complessi delle piramidi di Cina e Messico, proprio per questo motivo.

Orione trafigge il toro. (Per gentile concessione dell’autore)
UN MESSAGGIO ATTRAVERSO I SECOLI

Potrebbe essere questo il momento in cui un’era finisce e ne comincia
un’altra? Come si potrebbe lasciare un messaggio che duri millenni?
Quando la lancia di Orione trafigge il cuore del toro? Moltissime
altre costellazioni e stelle sono rappresentate dalle camere della
Valle dei Re. Forse molte nuove camere potrebbero essere trovate
ponendo una mappa delle costellazioni sopra la Valle dei Re ricercando
dove sono situate sulla terra.

Thomas O. Mills è autore di The Book Of Truth – Una nuova prospettiva sugli Hopi e la creazione della Storia . Mills utilizza la sua conoscenza dei cicli cerimoniali degli Hopi per collegare i siti antichi di tutto il mondo. 


Immagine anteprima: Deriv; Lo zodiaco di Dendera come viene visualizzato al Louvre, e la costellazione di Sirius (Pubblico dominio).

Di Thomas O.Mills

Tradotto da:Cinzia Palmacci


Nessun commento:

SEGUITECI SU FACEBOOK!!!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...