Sogno lucido: ecco le tecniche per vivere questa incredibile esperienza

In questo articolo vi spieghiamo cos’è un sogno lucido e i modi per poterlo sperimentare
Negli anni ottanta il Dr. Stephen LaBerge fondò il Lucidity Institute a Stanford, nello stato della California, per lo studio e la ricerca sul fenomeno del Sogno Lucido. Secono LaBerge questa “disciplina” interessa vari ambiti di studio: dalla psicologia, alla spiritualità, all’arte stessa e, se applicata con metodo e controllo può davvero essere d’aiuto a diversi livelli: autostima, sviluppo della creatività, capacità di affrontare paure ed inibizioni e il raggiungimento di liberazione ed armonia.
Possiamo descrivere questo fenomeno come un risveglio nel sonno. In pratica si sta vivendo un sogno lucido quando nel sonno possiamo dire “Sto sognando!“. Quasi sempre, quando sogniamo, viviamo la realtà onirica come degli attori totalmente inconsapevoli ma può capitare di vivere un sogno lucido e la sensazione che si prova è quasi sempre di euforia, perché in quel momento ci si rende conto di poter pilotare la realtà onirica come desideriamo. Infatti una volta che si entra nel sogno lucido le possibilità che abbiamo a disposizione diventano infinite.




Come sperimentare un sogno lucido
Una delle cose necessarie per sperimentare i sogni lucidi è quella di riuscire a ricordare i propri sogni. Il metodo che consigliamo è quello di tenere un diario dei sogni, da scrivere ogni mattina subito dopo il risveglio. Potrete notare che, scrivendo i sogni che fate ogni giorno, la vostra attenzione durante i viaggi onirici si farà sempre più acuta e potrete sperimentare in modo naturale un sogno lucido senza usare altre tecniche. Per molte persone però è più complicato riuscire a svegliare la propria coscienza durante il sonno.



Le tecniche più conosciute e che aiutano ad aumentare in modo significativo, la possibilità di avere un sogno lucido:
RCT, metodo del controllo sulla realtà
Si tratta di prestare attenzione, più volte durante l’arco della giornata, a cose che nel sogno cambiano, in modo tale da rendersi conto che si sta sognando. Ad esempio si potrebbe controllare l’ora diverse volte (generalmente quando si controlla l’orologio nel sogno e lo si ricontrolla anche dopo qualche secondo, l’orario è mutato), oppure potreste fissare un panorama o una stanza più volte (quando lo si fa nel sogno in genere lo scenario è completamente diverso), controllare tutte le cose che hanno a che fare con i numeri (orario, matrici di numeri, partenze e arrivi di treni o di aerei ecc…). Far si che questo atteggiamento di “controllo” della realtà diventi un’abitudine in questo modo farà sì che anche nel sogno la consapevolezza aumenterà.
CAT, tecnica di adeguamento del ciclo
La CAT, acronimo di cycle adjustment technique, è una tecnica efficace, sviluppata da Daniel Love, uno studioso britannico. Consiste nel calibrare il proprio ciclo di sonno con lo scopo di poter aumentare le probabilità di veglia durante la sua ultima parte. Ci si deve svegliare 90 minuti prima del suono della sveglia, fino a che il ciclo di sonno si regoli sulle nuove condizioni. Quando questo avviene, si alternano le vecchie e le nuove condizioni di sveglia. Nei giorni con tempo di sveglia nella norma, lo stato di allerta aumenterà fino a rendere il sogno lucido più probabile.
MILD, induzione mnemonica del sogno lucido
Questa tecnica è una delle più utilizzate e consiste nel coricarsi con l’intenzione di riconoscere nel sogno delle situazioni inusuali o impossibili da verificarsi nella realtà. È una tecnica molto semplice ed immediata da applicare ma non così efficace se applicata da sola: di solito si utilizza in combinazione con una delle altre per ottenere un effetto in sinergia.
WBTB, induzione per risveglio e riaddormentamento
Questa tecnica applicata ad uno dei metodi sopra citati, ed è molto efficace; si sperimenta infatti un aumento del 62% dei sogni lucidi. La tecnica sta nell’andare a dormire e svegliarsi circa 5/6 ore dopo, restare svegli per un’ora focalizzando i pensieri sul sogno lucido (semplicemente pensandoci o leggendo qualche libro che ne parli) ed infine tornare a letto, cercando di effettuare il “MILD”. Questa procedura aumenta notevolmente la probabilità di avere un sogno lucido. Questo è dovuto al fatto che le fasi del sonno REM (quelle in cui si sogna) si allungano col il prolungarsi della notte. Più la fase REM è lunga, più aumentano le probabilità di acquisire lucidità all’interno di essa.
WILD, sogni lucidi iniziati da sveglio
Questa tecnica consiste nell’iniziare il sogno ma “senza addormentarsi” questo è possibile rilassando completamente il corpo ma mantenendo la mente vigile e concentrata su di esso. Il sogno lucido si raggiunge passando attraverso diversi stadi: è possibile avvertire delle scosse che attraversano il proprio corpo, essere preda di una particolare paralisi del sonno (innocua ma qualche volta terrificante), assistere alla materializzazione di particolari immagini ipnagogiche davanti ai propri occhi (chiusi), e successivamente ritrovarsi in un ambiente onirico passando quindi da “spettatore” ad “attore” protagonista della scena.
Induzione tramite stimoli esterni
Alcuni studiosi hanno sperimentato degli stimoli acustici su soggetti quando essi entravano nella fase REM, come l’ascolto di un nastro con frasi come: “Questo è un sogno”. Oltretutto, in commercio si trovano dei dispositivi che sono delle mascherine da indossare come gli occhiali quando si va a dormire. I sensori presenti nell’apparecchiatura si accorgono quando il soggetto entra in fase REM e gli inviano degli stimoli tramite dei led luminosi (talvolta si possono anche programmare con suoni e/o registrazioni). Poi, se il dormiente sarà in grado di avvertirli ed interpretarli in modo corretto, si potrà ottenere la lucidità nel sogno.








I SOGNI LUCIDI SONO UTILI?
Lo scrittore e regista Alejandro Jodorowsky nel suo libro “Psicomagia” e nel “La danza della realtà” fa di frequente riferimento alle esperienze di sogno lucido che ha avuto durante la sua vita. Questi eventi erano da lui fortemente ricercati e mai fini a se stessi. Lui stesso ci spiega come la pratica del sogno lucido gli abbia donato grandissimi benefici:



“Ciò che intimorisce perde potere nel momento in cui smettiamo di combatterlo. Spesso sono riuscito a dissipare la paura del destino finale, attraversando la mia propria morte nel sogno”.



Ecco l’elenco dei benefici che cita l’autore.



1) Sviluppare una maggiore consapevolezza, sia nelle veglia che durante la fase onirica
2) Liberarsi dagli incubi
3) Risolvere problemi
4) Sperimentare azioni alternative senza timore delle conseguenze; sviluppare la capacità auto assertiva intraprendendo azioni deliberate.
5) Accelerare l’attività del sistema immunitario
6) Aumentare la capacità di prendere decisioni e cambiare la propria vita durante la veglia
7) Integrare gli aspetti conflittuali del Sé, integrare la personalità
8) Esplorare le potenzialità creative della mente
Il sogno lucido è un’esperienza straordinaria che tutti dovrebbero provare.



via Anahera

1 commento:

Anonimo ha detto...

la scienza lo chiama sogno lucido io ho 62 anni la prima esperinza l'ho avuta all'eta'di 22 anni circa con l'uscita dell'anima dal corpo dall'alto del soffitto mi vedevo mentre dormivo e non ero sereno in volto ma impaurto e tutto sudato e la mia anima pensava mi sono detto forse sono morto mi sentivo chiamare da fuor non era una voce era come tra un sibilo e un suono sono uscito attrversando la parete e vedo fuori sospesa in aria una massa gassosa un po luminosa con un dialogo tipo onde elettromagnetiche mi ha invitato a seguirlo ad una velocita supersonica nel giro di qualche ninuto immagino eravamo nello spazio vicinissimi alle stelle vedevamo tutti i pianeti tra cui la terra questa massa gassosa si limitava a trasmettermi stammi vicino e vienimi dietro dalla poszione in cui eravamo avevo la sensazione di vedere i giri della terra dopo qualche minuto di sosta siamo ripiombati sulla terra e abbiamo viaggiato a bassa cuota nel senso inverso della rotazione della terra dopo un po siamo scesi in picchiata su una masseria con un enorme caseggiato siamo entrati dentro attraverso lo spazio delle tegole e mi trovo dentro un enorme cucina antica con focolaio forno tutto antico malandato lampada ad olio sul tavolo accesa in fono alla cucina c'era un enorme arco lo passo giro a destra e c'era una camera da letto io fluttuante nell'aria mi avvicino ed ero io sul letto morto e due donne che piangevano dai suppellettili mi fanno valutare come tempo tra il 700 e 800 ho detto ma allora sono morto 2 volte ritorno la stessa strada ritorno sopra il mio letto ed entro dentro il corpo ma sono entrato dal petto per 2 giorni mi sono sentito male tanto che mi volevano ricoverare avevo un vuoto di memoria e co gli altri ero essente poi piano piano nel giro di qualche mese mi sono ricordato tutto dal racconto e' un bel sogno ma da quel momento in poi ho avuto un sacco di esperienze di sogni lucidi ascoltate non sono sogni lucidi siamo individui che captiamo altre frequenze e senon hai paura e' accetti puoi parlare con altre dimensioni ma sono loro che ti cercano io ho provato una volta e sono stato male una settimano da allora ho sempre rifiutato perche si puo'rifiutare scusate sono stato lungo

SEGUITECI SU FACEBOOK!!!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...